Legale

Giurisdizione in tema di opposizione al provvedimento di sospensione della patente di guida

Massima: “La giurisdizione in materia di opposizione al provvedimento di sospensione della patente di guida appartiene al giudice ordinario in quanto, nonostante l’art. 186 comma 9 del d.lgs. n. 285/1992 preveda la sospensione cautelare obbligatoria della patente di guida fino all’esito della visita medica solo in presenza di un tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro

Giurisdizione in tema di opposizione al provvedimento di sospensione della patente di guida Leggi tutto »

Contenzioso tributario: dichiarazione di fallimento

Massima: “In tema di contenzioso tributario, sebbene l’ente impositore od il concessionario non siano obbligati a pena di nullità a notificare avvisi di accertamento e cartelle esattoriali sia al fallito che alla curatela fallimentare, tale scelta condiziona la futura opponibilità di tali atti o nell’ambito della procedura fallimentare o nei confronti del fallito tornato in bonis,

Contenzioso tributario: dichiarazione di fallimento Leggi tutto »

Il diritto al rimborso dei costi relativi alla garanzia fideiussoria, chiesta dal contribuente per ottenere la sospensione, la rateizzazione o il rimborso dei tributi

L’art. 8, comma 4, l. n. 212 del 2000, che impone all’Amministrazione finanziaria di rimborsare il costo delle fideiussioni richieste dal contribuente per ottenere la sospensione del pagamento o la rateizzazione o il rimborso dei tributi, ha natura immediatamente precettiva, attribuendo al contribuente un diritto soggettivo perfetto a tutela della sua integrità patrimoniale, a prescindere

Il diritto al rimborso dei costi relativi alla garanzia fideiussoria, chiesta dal contribuente per ottenere la sospensione, la rateizzazione o il rimborso dei tributi Leggi tutto »

La “giusta causa” di licenziamento

La “giusta causa” di licenziamento integra una clausola generale che l’interprete deve concretizzare tramite fattori esterni relativi alla coscienza generale e principi tacitamente richiamati dalla norma e, quindi, mediante specificazioni di natura giuridica, la cui disapplicazione è deducibile in sede di legittimità come violazione di legge, mentre l’accertamento della concreta ricorrenza, nel fatto dedotto in

La “giusta causa” di licenziamento Leggi tutto »

Appalti: regolarità fiscale e contributiva.

Massima I: “I certificati rilasciati dalle autorità competenti, in ordine alla regolarità fiscale o contributiva del concorrente a una procedura a evidenza pubblica, hanno natura di dichiarazioni di scienza e si collocano fra gli atti di certificazione o di attestazione facenti prova fino a querela di falso, per cui si impongono alla stazione appaltante, esonerandola da

Appalti: regolarità fiscale e contributiva. Leggi tutto »

Il rispetto del principio della parità di trattamento delle persone con disabilità

In tema di licenziamento, costituisca discriminazione indiretta l’applicazione dell’ordinario periodo di comporto al lavoratore disabile, perché la mancata considerazione dei rischi di maggiore morbilità dei lavoratori disabili, proprio in conseguenza della disabilità, converte il criterio, in apparenza neutro, del computo del periodo di comporto breve in una prassi discriminatoria nei confronti del particolare gruppo sociale

Il rispetto del principio della parità di trattamento delle persone con disabilità Leggi tutto »

Possesso e detenzione di criptovalute, NFT e file in generale: furto

Il concetto di detenzione, seppur derivante dall’istituto civilistico nel quale indica, quanto meno nell’accezione originaria, il potere di gestione su una res in capo a chi ne abbia il godimento con la consapevolezza che si tratti, a differenza del possesso che si identifica nell’esercizio di un potere di fatto corrispondente al diritto di proprietà o

Possesso e detenzione di criptovalute, NFT e file in generale: furto Leggi tutto »

Concordato in bianco e crediti di terzi scaturenti da «atti legalmente compiuti» dall’imprenditore

Solo i crediti di terzi scaturenti da «atti legalmente compiuti» dall’imprenditore dopo la presentazione di una domanda di concordato in bianco sono prededucibili ai sensi della L. Fall., art. 111; per tali atti dovendosi intendere, oltre che quelli di straordinaria amministrazione, previamente autorizzati dal tribunale, anche gli atti di gestione dell’impresa compiuti senza autorizzazione ai soli

Concordato in bianco e crediti di terzi scaturenti da «atti legalmente compiuti» dall’imprenditore Leggi tutto »